Settimane di fraternità 2018

Per i giovani dai 18 ai 30 anni rinnoviamo l’invito all’esperienza della “settimana di fraternità”, venendo ad abitare una settimana in canonica nel tempo di Quaresima e condividendo la vita quotidiana con gli impegni di tutti, la preghiera condivisa nei limiti degli orari di ciascuno, l’amicizia, il servizio, il dialogo…
Nella settimana ci saranno due serate anche per i “non residenti”: una di “Ciaccoleria” su un tema di attualità e una di “Vangelo” per condividere l’ascolto e la riflessione sul Vangelo della domenica successiva.

Con tutti gli iscritti ci troveremo giovedì 18 gennaio alle ore 21.00 in centro parrocchiale per formare i gruppi delle settimane, che inizieranno da domenica 18 febbraio 2018.

Per aderire è necessario iscriversi online.

Calendario incontri giovani 2017/18

Sinodo dei Giovani

Settimane di fraternità per i giovani

EVENTI50

In questi giorni sta partendo una lettera rivolta ai giovani dai 18 ai 30 anni della nostra parrocchia, con un invito simpatico e speciale: vivere una “settimana di fraternità”, abitando in canonica, a gruppi di sei al massimo, nel tempo di Quaresima, iniziando dal 5 marzo.
In ogni compleanno è bello avere accanto le persone che amiamo. Ecco perché nel 50° della parrocchia abbiamo pensato ad un evento speciale per i giovani, che amiamo e stimiamo. Ognuno vivrà i suoi impegni normali e quotidiani di lavoro, di studio, di coppia, di sport, di amici…
Si fisseranno alcuni momenti in cui dare la precedenza allo stare insieme: i pasti, almeno una serata per chiacchierare tra noi e con altri giovani che vorranno unirsi, la preghiera condivisa.

Continua a leggere

Weekend giovani sul Vajont

COMUNITA’ FERITA E RISORTA

weekend giovani sui luoghi del Vajont,
per imparare ciò che distrugge e ciò che costruisce una comunità
 

Sabato 25 febbraio

Alle 14.30 partenza da piazza San Bonaventura; sistemazione presso il “Centro Papa Luciani” a Santa Giustina Bellunese; tempo di dialogo e condivisione; cena; serata con il vescovo di Belluno-Feltre, Renato.

Domenica 26 febbraio

Dopo la preghiera e la colazione, visita guidata ai luoghi del Vajont, con la testimonianza di un sopravvissuto. Nel pomeriggio celebrazione dell’eucaristia nella chiesa parrocchiale di Longarone, luogo della memoria e del futuro, progettata dall’arch. Michelucci; ritorno a San Bonaventura prima di cena.

Continua a leggere